Ci si sente, David

La musica è sensazione, non c’è niente da fare.

David Bowie è uno di quei mostri sacri del quale devo dire, però, non mi piace proprio tutto tutto, forse in confronto a tutta la sua produzione non ascolto poi molto. Forse poco, e quasi tutto dei gloriosi anni 70, dell’epoca glam. Il “mio” David Bowie è quello lì.

Lou Reed non mi fa impazzire, ma quando ho sentito per la prima volta Transformer ho detto “..minchia!” e chi l’aveva prodotto? Bowie.

Lo stesso anno di Trasformer i Mott The Hoople uscivano con All The Young Dudes, altro “…minchia!” e chi ci aveva messo becco pure lì? Bowie.

Questi dischi sono usciti nel ’72, come The Rise And Fall Of Ziggy Stardust And The Spiders From Mars. Questo è proprio di Bowie. E con i “min…!” siamo a 3.

Se non è grandezza questa.

Ah se vi capita, ascoltate il Live in SantaMonica del ’72… (ho scritto di nuovo 72??)

Vabè beccatevi questo video invece più o meno recente di un suo brano dell’epoca di cui sopra.

Pubblicità

Se non puoi farne a meno, lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...